E adesso Berlusconi e’ il Presidente del Consiglio di tutti (ma proprio tutti)

14Ott09

(articolo originariamente apparso su ItaliaChiamaItalia)

E’ necessario esprimere il proprio appoggio e solidarietà al Presidente Berlusconi, dopo la sentenza della Corte Costituzionale sul “Lodo Alfano” il 7 ottobre scorso? In realtà, sembra quasi superfluo. Per una serie di motivi:

(1) Tale sentenza, apparsa su tutti i giornali, spesso in prima pagina, e in tutti i canali radiotelevisivi, sia in Italia che all’estero (ha occupato il “ticker” di Sky News in Gran Bretagna per un po’ di ore), ha reso ormai il Presidente del Consiglio popolarmente noto a livello mondiale alla pari di Barack Obama, un vero e proprio “fenomeno culturale” dei nostri tempi. E vista la sua longevita’ politica (il doppio, ormai, degli otto anni max concessi all’inquilino della Casa Bianca), c’e’ da chiedersi se questi anni saranno ricordati in futuro, in tutto il mondo, davvero come “L’Eta’ di Berlusconi”.

(2) La sibillina sentenza della Corte Costituzionale (che bisogna augurarsi in futuro senta il bisogno se non la necessita’ di usare la piu’ limpida chiarezza) ha purtroppo emarginato la posizione del Presidente della Repubblica, il cui giudizio in materia costituzionale è stato duramente bocciato dalla Consulta a pochi giorni dalle accuse di “viltà” riguardo la firma sullo scudo fiscale. Tutto cio’ non puo’ che polarizzare ulteriormente lo scenario politico nazionale, a tutto vantaggio appunto del Presidente Berlusconi.

(3) Le reazioni al limite dello scandalizzato da parte di tanta stampa contro le parole di fuoco pronunciate dal Presidente del Consiglio riguardo lo “sputtanamento”, rivelano in ultima analisi sia l’incapacita’ da parte di tale stampa di ricevere invece che solo dare critiche, come se si trattasse di Lesa Maesta’ nei confronti del Quarto Potere; sia l’impegno politico che caratterizza la “linea narrativa giornalistica” piu’ alla moda dei nostri tempi, con il “mostro” Silvio cui rispondere sul piano, appunto, politico invece che professionale.

(4) Infine, nei confronti del Presidente Berlusconi si e’ levato fin dall’indomani della sentenza della Corte Costituzionale un coro di appelli affinche’ non si dimetta, anche e soprattutto dalla opposizione (persino Di Pietro si e’ rifugiato in un timidissimo richiamo strettamente “tecnico, non politico”): un comportamento che ribadisce una volta di piu’ come non ci sia alternativa alcuna all’attuale Governo.

E allora speriamo che finalmente ci si renda conto di una semplicissima verita’ di ogni democrazia liberale come quella italiana: e cioe’ di come Berlusconi sia, davvero, il Presidente di tutti (ma proprio tutti).



5 Responses to “E adesso Berlusconi e’ il Presidente del Consiglio di tutti (ma proprio tutti)”

  1. 1 Leo

    Amore, ma l’hai scritto tu? Se si, dovresti farti vedere da uno bravo! Tu vaneggi! E alla grande direi pure! No seriamente!

  2. 3 Leo

    Ok, hai ragione, analizziamo:
    Punto 1. Ma tu ti rendi conto che se Berlusconi si guadagna tanta attenzione dalla stampa ed è di fatto diventato uno dei politici più conosciuti sulla scena mondiale è solo in negativo?
    Guardati questo. Ormai ci fanno anche gli sketch comici. E mica in Inghilterra o in Svezia, in Uruguay. Guardati il video e senti cosa dicono per farti un idea dell’immagine che Berlusconi dà degli italiani (e comunque anche dell’idea degli italiani che si sono fatti all’estero continuando a votarlo, praticamente veniamo percepiti come un popolo di deficienti)

    Punto 2. Secondo me la sentenza della Corte costituzionale non è affatto sibillina. Rileggitela. E comunque in una democrazia si deve essere tutti uguali altrimenti non c’è voto che tenga, non è più una democrazia. De Gasperi, Togliatti, Moro, Almirante, Berlinguer, Scalfaro, Fini, solo per citarne alcuni di diversa estrazione, non hanno mai avuto problemi con la giustizia, ne consegue che non è la magistratura che perseguita i politici, è solo chi delinque che ha problemi giudiziari, e se la magistratura sbaglia, è nell’interesse di tutti che si indaghi affinché venga fuori la verità, sempre e comunque
    Punto 3. Chi è che sputtana? chi va con le puttane dopo aver promosso disegni di legge contro la prostituzione, partecipato/organizzato il family day e pagato prestazioni sessuali con parti e apparizioni in tv/fiction e cariche politiche (di cui alcune addirittura ministeriali e quindi tutte a carico nostro per almeno 5 anni, deve essere stato veramente un bel pompino!) o chi semplicemente si è limitato a registrare questa contraddizione? E la parola sputtanare da cosa deriva se non da puttane? e chi è che ci è andato a puttane? Ezio Mauro? L’Economist? Il New York Times?
    Mai sentito parlare di identificazione proiettiva? In pratica, nell’identificazione proiettiva proiettiamo parti di noi, il più delle volte negative, sull’altro
    “Vi è, però, soprattutto negli ambienti psichiatrici e psicanalitici, chi suggerisce una spiegazione diversa delle esternazioni ultime di Berlusconi. Saremmo di fronte all’ accentuarsi, a causa dell’ angoscia crescente derivante dalla possibile perdita del potere, delle modalità paranoidi che determinano la cosiddetta «identificazione proiettiva». Nella personalità narcisistica del soggetto starebbero sempre più prendendo il sopravvento parti psicotiche che egli tende ad espellere dalla sua autoraffigurazione, proiettandole sugli altri, identificandole in loro e diffondendo all’ esterno odio ossessivo, menzogna, malignità velenose.” Mario Pirani

    4 Di Pietro ha chiesto chiaramente le dimissioni, la maggioranza degli italiani era da tutti i sondaggi contraria al lodo alfano. Tutte le persone che conosco, non hanno mai subito processi, non sono mai state indagate dalla magistratura, pagano regolarmente le tasse e rispettano le leggi. Chi dovrebbe rappresentare Silvio Berlusconi? E tu? hai problemi con la legge, non paghi le tasse, corrompi giudici (‘ho speso 200 milioni di euro in consulenti e giudici’ lapsus freudiano che in un altro paese avrebbe guadagnato le prime pagine dei giornali e centinaia di passaggi televisivi http://www.youtube.com/watch?v=ptQ5uE0T5nc) In che modo ti rappresenta Silvio Berlusconi? Puoi spiegarmelo?

    • grazie (non scherzo). rispondo brevemente punto per punto.

      1. Non esiste pubblicita’ negativa. L’unica cosa che conta e’ l’essere noti. Per ognuno che se la ride di Silvio, ce n’e’ un altro che applica l’antico proverbio “il nemico del mio nemico e’ mio amico”. Anche i video satirici alla fine servono. E poi, dopo Yeltsin e Dubya, prendere in giro i leader stranieri e’ uno sport diffuso. Guarda questo blog con spezzoni da un film giapponese dove Sarkozy e’ presentato in maniera terribile (se non sai il francese, basta fare click sui link subito sopra le immagini)

      2. La sentenza e’ sibillina perche’ non spiega come si rapporta alla sentenza sul Lodo Schifani. L’argomento e’ troppo delicato per essere vittime di senso di superiorita’ o “noblesse oblige”.

      3. Lo “sputtanamento” di oggi, dopo 15 anni di “coloratissime imprese” di Berlusconi a livello mondiale, e’ difficile che sia colpa di Silvio, che tutto sommato ha continuato a fare quello che ha sempre fatto.

      3bis. Anche la storia delle analisi psichiatriche e’ vecchia. Non ha funzionato allora, non funziona neanche oggi, e non funzionera’ in futuro. Perche’ tornarvici, non lo so

      4. Di Pietro ha tenuto a precisare che stava chiedendo dimissioni “tecniche” e non “politiche”. Vuol dire che, sul puro terreno della politica, anche Di Pietro non pensa che Berlusconi se ne debba andare. E quindi, politicamente parlando, Berlusconi e’ il Presidente del Consiglio anche di Di Pietro.

      4bis. Politicamente parlando, Berlusconi e’ in questo momento la migliore via verso il futuro dell’Italia. Ormai lo hanno implicitamente riconosciuto piu’ o meno tutti. Cosa potrebbe mai ottenere chi si ostinasse a ritornare su tutte le annose questioni, non riesco a capirlo.


  1. 1 www.LiberaReggio.org » Archivio » La settimana della ReggioSfera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: