Congresso Associazione Coscioni – Salerno 15-17 febbraio

14Feb08

Congresso Associazione Coscioni – Salerno 15-17 febbraio

(Palazzo di Città – Sala dei Marmi, 15-17 febbraio 2008)
MOZIONE PRE-CONGRESSUALE

[…] Questo documento è una sintesi delle proposte dell’associazione degli ultimi mesi e anni. […]

LIBERTA’ DI RICERCA / FECONDAZIONE ASSISTITA
– calendarizzazione della riforma radicale della legge 40, per legalizzare la ricerca sugli embrioni, l’analisi pre-impianto, la fecondazione eterologa (leggi la “proposta di legge Coscioni”)
– aggiornamento delle linee-guida della legge 40 (leggi l’appello delle associazioni dei Pazienti della PMA) al fine di consentire:
*l’accesso alle tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita ai portatori di patologie genetiche;
* la diagnosi preimpianto;
* l’utilizzo per la ricerca degli embrioni non idonei per una gravidanza;
* la crioconservazione degli embrioni, nella tutela della salute della gestante e del nascituro
– finanziamento pubblico della ricerca sulle staminali embrionali (fino ad oggi illegalmente impedito) aiutando i laboratori italiani che effettuano tale ricerca a ricorrere in giustizia contro esclusioni realizzate in base a discriminazione ideologica
– aiuto al trasferimento a centri di ricerca non-italiani embrioni abbandonati non più impiantabili
– assistenza giuridica per ricorsi contro la legge 40

SCELTE DI FINE VITA
– legalizzazione dell’eutanasia (leggi la prorposta di legge depositata in Parlamento)
legge sul testamento biologico che garantisca il rispetto dell’art.32 della Costituzione anche per le persone non più capaci di intendere e di volere [audizione Associazione Coscioni]
assistenza medica e giudiziaria al rispetto dell’art. 32 nelle decisioni di interrompere terapie, anche vitali;
indagine sull’eutanasia clandestina, sia nazionale che regionale (Leggi la “petizione Welby” ); sollecitare; inchiesta “Come si muore in Italia”, preannunciata dal Ministro Turco;
-decreti attuativi Convenzione di Oviedo

ABORTO
revisione della legge, attraverso:
– il miglioramento nella diffusione di informazioni sulle misure di contraccezione;
– l’estensione della possibilità di praticare l’interruzione volontaria di gravidanza alle strutture sanitarie private;
– il rispetto di tempi certi da parte delle strutture che debbono assicurare l’intervento;
– la legalizzazione delle tecniche meno invasive già operanti in molti altri paesi europei, come la pillola RU-486

RICERCA
meritocrazia e trasparenza nell’assegnazione dei fondi in ogni settore scientifico-disciplinare, a partire dalle proposte di 500 accademici sui fondi del Ministero della Salute ma a seguire in ogni ambito nel quale irrazionalismi di ogni tipo (religioso, ambientalista, politico) rendono inefficiente la ricerca orientandola con la distribuzione dei fondi.
In particolare:
* Non può far parte della Commissione chi partecipa al bando con proposte proprie o dei propri diretti collaboratori.
* La Commissione si avvale di revisori esterni per corrispondenza, anche stranieri. Non può essere revisore chi partecipa al bando con proposte proprie o dei propri diretti collaboratori.
* I ricercatori riceveranno notifica della decisione con copia integrale del giudizio dei singoli revisori esterni. Sono rese pubbliche la graduatoria e le motivazioni dei progetti finanziati. (Leggi l’appello sottoscritto da centinaia di professori)
diffusione a livello locale dell’insegnamento del metodo scientifico, secondo il modello del progetto “Scolar-mente”(leggi la relazione della prima edizione del Progetto) che prevede discussioni guidate tra scienziati e studenti di liceo;


DISABILITA’ E ASSISTENZA
– aggiornamento del Nomenclatore Tariffario degli ausili, su cui il ministro si era impegnato entro dicembre 2007; modifica delle procedure di aggiornamento in modo che possa avvenire contestualmente al progredire delle tecnologie.
– corretta gestione dei 10 milioni di euro stanziati dal ministero della Salute per la fornitura dei comunicatori simbolici per la libertà di parola dei disabili
– riforma della legge elettorale per l’esercizio del voto alle persone disabili.
– rispetto degli impegni del nuovo contratto di servizio Rai su sottotitolazione e potenziamento del servizio di segretariato sociale.
– emendamenti al disegno di legge Gentiloni di riordino del sistema radiotelevisivo volti a far si che anche le radio e televisioni private garantiscano l’accessibilità dei contenuti su tutte le piattaforme tecnologiche.
– accesso facilitato alla banda larga per persone affette da disabilità sensoriali, motorie e cognitive;
– accessibilità dei film (e delle sale cinematografiche) alle persone affette da disabilità sensoriale; richiesta al Ministero dei Beni Culturale di vincolare i finanziamenti al requisito dell’accessibilità per i disabili dei prodotti audiovisivi realizzati ;
– richiesta al Ministero dell’Innovazione della Pubblica Amministrazione di rendere accessibili ed usabili ai disabili tutti i siti della pubblica amministrazione, nell’ambito del progetto di messa in rete annunciato dal Ministro Nicolais.
– utilizzo agevolato degli Sms, MMS e della banda larga mobile umts a coloro che sono affetti da disabilità: Vigilare affinché la delibera dell’Agcom (leggi la delibera e le tappe della campagna condotta) in materia di sms, videochiamate e facilitazione per i ciechi sia applicata.

OBIETTIVI “INTERNI”
– campagna iscrizioni straordinaria: 1.000 iscritti accademici scienziati e medici italiani e internazionali e 20 cellule attive nelle università (costituzione di un comitato universitario nazionale permanente)
– gruppo permanente medici e giuristi su rispetto scelte di fine-vita e sulla legge 40:
– “liste coscioni-welby” alle elezioni studentesche nelle scuole superiori e le università;
il congresso su questo obiettivo decide di lanciare una campagna iscrizioni speciale e per questo delibera (come norma transitoria valida solo per l’anno 2008) una quota di iscrizione all’Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica di 10 euro per chi non abbia superato i 21 anni di età.
– “liste coscioni-welby” alle elezioni per gli ordini dei medici;
– campagna di iscrizione di parlamentari: obiettivo 100 parlamentari iscritti e 200 consiglieri regionali
– database di autenticatori (consiglieri comunali, provinciali e assessori) “amici dell’associazione”

INTERNAZIONALE
– convocazione del prossimo Congresso Mondiale per la libertà di ricerca in Turchia
– campagna di iscrizioni scienziati internazionali, anche attraverso la distribuzione degli atti del primo incontro.



One Response to “Congresso Associazione Coscioni – Salerno 15-17 febbraio”

  1. Molto interessante il tuo punto di vista…Ma secondo voi è giusto che all’estero ci siano limitazioni meno restrittive rispetto alle nostre? Voglio dire: fuga di cervelli, fuga di geni creativi e ora pure fuga di uteri?Scusate ma è sempre troppo il falso moralismo di questa nazione…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: