La Maledizione del Benestante

06Nov07

Quando tutto e’ dovuto, qualunque cosa che vada a mancare e’ fonte di tragedia

Come e’ mai possibile che le societa’ piu’ ricche siano quelle dove il timore del futuro si transforma in una specie di Fobia Collettiva delle Novita’, mescolata con un fascino morboso per le fantasticherie sulle proprie, quantunque improbabili, catastrofi?

E invece, che cosa ispira persone anche molto povere a mantenere alte le loro speranze per il futuro? Se potessimo limitarsi puramente per all’analisi del rischio, l’opposto sarebbe vero.

I ricchi hanno un gran numero di “ammortizzatori” metaforici che proteggono le loro cadute, a cominciare dall’acquisto di un’assicurazione. Per molti invece, essere povero significa domandarsi se ci sara’ qualche cosa mangiare per cena.

Ma e’ nel ricco Occidente, piu’ il Giappone che palesi assurdita’ come il Principio di Precauzione sono alla moda. E non voglio neanche parlare di quanta gente e’ dipende quasi psicologicamente dal proprio credere im toto alla interminable serie di rapporti ambientali catastrofici che grazia al giorno d’oggi i giornali quasi comunemente quanto i pettegolezzi.

=======

Un modo per capire un tale paradosso e’ attraverso quella che puo’ essere chiamata la ” Maledizione del Benestante”. Gli esseri umani infatti, animali istintivamente portati all’accumulo sfrenato, non hanno problemi a illudere loro stessi che tutto quanto capiti loro fra le mani sia loro dovuto.

Di conseguenza, quanto piu’ possiedono, tanto piu’ alto il loro timore che possano perdere qualcosa.

=======

Immaginiamo che uno guadagni €25,000/anno. Dopo una serie di successi sul lavoro, uno ottiene una promozione e uno stipendio di €40.000.

La felicita’ che cio’ porta sparisce pero’ rapidamente ed l’anno seguente il nuovo livello sara’ considerato un qualcosa di dovuto, non un successo da assaporare. Presto si cominciera’ a desiderare ancora di piu’. Non soltanto: il nuovo reddito certamente avra’ portato un po’ piu’ lusso nella vita. Perdere quello sarebbe una terribile tragedia: e quindi comincera’ l’ansia per il futuro.

Se lasciata incontrollata, quell’ansia aumentera’ piu’ e piu’ con stipendi sempre piu’ e piu’ alti.

=======

Se applichiamo la stessa linea di pensiero ad una societa’ di persone, allora possiamo capire perche’ tanti soffrano nel timore di perdere il loro essere benestanti, invece che essere felici nel provare a godersi quello che hanno.

Se tutto e’ dovuto, per forza di cose qualunque cosa che vada mancare e’ in se’ una tragedia (funziona anche in senso opposto: se niente e’ dovuto, qualunque cosa sia ottenuta e’ un motivo per celebrare).

Al limite allora, una nazione intera di gente benestante puo’ pure smettere di funzionare, ognuno di loro paralizzati dal timore di perdere anche solo uno dei loro innumerevoli lussi, vita inclusa.

E cosi’ mentre una bolla di Decadenza pessimista cresce sempre piu’ grande, il Progresso viene passato a quelli che non sono ancora ricchi abbastanza. E così via.

=======

Per liberare le societa’ ricche dai loro timori, in primo luogo la Gestione del Rischio andrebbe insegnata a scuola, come la letteratura o la matematica. Inoltre, alla gente va ricordato per esempio nei musei delle terribili condizioni della vita non-ricca.

In generale, qualche cosa che ci esponga alle difficolta’ di essere davvero poveri sara; definitivamente di aiuto.

Cosi’ come (naturalmente!) la diffusione di un concetto molto semplice: che l’accumulazione infinita puo’ solo uccidere tutte le speranze.



No Responses Yet to “La Maledizione del Benestante”

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: