DS, Disastro Sconfinato

29Mag07

Cosa possiamo aspettarci dai DS, ex-democratici di sinistra, ex-comunisti, futuri Democratici dopo essersi tagliati evidentemente l’ala, il braccio e la gamba sinistra? A vedere l’ultimo anno e mezzo, soprattutto disastri.

Hanno perso continuamente voti, non hanno saputo esprimere un Primo Ministro, sono quasi riusciti a perdere le elezioni dopo cinque anni di berlusconismo inconcludente, hanno fondato un nuovo partito dimenticandosi poi di farlo, sono stati fra i primi come al solito a cercare di occupare quante piu’ poltrone.

Non mostrano alcun segno di riformismo, figuriamoci di capacita’ riformatrice.

D’altronde non e’ colpa loro: tutti i leader sono stati allevati alla dura scuola del PCI, addestrati a mettere il Partito davanti a tutto, e ad accoltellarsi (figurativamente) l’un l’altro.

Dei problemi del mondo reale, in quel pianeta di politicizzazione straordinariamente estrema non e’ mai importato, non importa e non importera’ mai a nessuno: non possono, sono troppo occupati a cercare di comandare se stessi.

Purtroppo pero’ ci sono ancora milioni che li seguono: un’altra indicazione, assieme al successo della scatola vuota chiamata Forza Italia, che il Bel Paese continua a non voler andare da nessuna parte.



2 Responses to “DS, Disastro Sconfinato”

  1. 1 umberto lombardo

    La riforma piú importante da fare sarebbe quella che toglie potere ai partiti per trasferirlo ai cittadini. potrebbe essere composta da pochi elementi: legge elettorale uninominale col doppio turno, riforma del sistema di finanziamento di partiti e giornali (di partito), riforma della RAI. Ma gli unici a poter realizare queste riforme sono i partiti attuali che oggi, piú che in qualunque altro periodo storico italiano, vivono di pura e semplice occupazione del potere: un cane che si mangia la coda. L’unica soluzione che vedo si chiama Europa: con un poco di fortuna forse un giorno l’Italia sará governata da spagnoli, tedeschi e francesi.

  2. Cosi’ torneremo ai fasti di “Con Franza o Spagna purche’ se magna”?
    Ohibo’ Umberto ma che ne penseranno Cavour e Garibaldi?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: