Mettiamo al Bando i Bombardamenti Aerei di Civili

05Mar07

Si potra’ mai fare un discorso serio sull’intervento in Afghanistan, senza le stupidaggini “pacifiste” dell’estrema sinistra, e anche senza calarsi le brache di fronte a una pluriennale azione militare che non va da nessuna parte e ci sta rendendo complici di innumerevoli
stragi di civili Afghani (quella, ieri, ed eccone oggi subito un’altra)?

Diventa in realta’ sempre piu’ pressante il riconoscere l’uso dell’aviazione per bombardare civili come crimine di guerra e crimine contro l’umanita’.

Da una parte significa trucidare persone inermi sparando letteralmente “nel mucchio”, e dall’altra elimina ogni traccia di umanita’ in chi sgancia le bombe.

Il bombardamento di civili e’ un orrore gia’ riconosciuto dal pioniere del volo Santos-Dumont (che si suicido’ per questo) e da Pablo Picasso nel suo “Guernica”.

Questo problema e’ adesso esacerbato dall’evoluzione verso la guerriglia dei conflitti armati moderni, con la presenza sempre piu’ solita di piccole unita’ di attacco molto mobili invece che grosse armate a fronteggiarsi (si veda la guerra fra Israele e Hizbullah nel 2006).

Queste unita’ per forza di cose viaggiano fra un luogo popolato e l’altro, a parte quando e’ disponibile un’alternativa, come una fitta giungla dove nascondersi.

Nessuno sognerebbe di radere al suolo Corleone per eliminare i mafiosi: la vita degli innocenti ha un valore troppo grande per giustificare azioni cosi’ brutali. E allora perche’ tollerare un simile comportamento in tempo di guerra?

Dulcis in fundo, il bombardamento aereo e’ pressocche’ inutile dal punto di vista militare, e per una Serbia che accetta di abbandonare il Kosovo dopo i bombardamenti ci sono tantissimi altri esempi contrari, come il Vietnam, la Cambogia, il Laos, l’Afghanistan, l’Iraq, la Germania, la Gran Bretagna, il Giappone e cosi’ via. (Il Giappone si arrese dopo due bombe atomiche, ma l’uso di quelle e’ sostanzialmente illegale di per se’)

Se ci sono forti sospetti che questo o quel pezzo da novanta di Al Qaeda sia in questo o quel villaggio afghano, che si mandino delle truppe di terra a catturarlo, invece di sparare e bombardare da lontano come tanti idioti. Altrimenti il risultato e’ che bombardiamo regolarmente innocenti in giro per il globo, solo per poi accusare altri di “terrorismo”.

E’ la nostra umanita’ che sta andando perduta.



One Response to “Mettiamo al Bando i Bombardamenti Aerei di Civili”


  1. 1 Moratoria ai Bombardamenti in Afghanistan « Maurizio Morabito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: